Ultimi rilevanti terremoti nel mondo

Immagine

GUATEMALA: terremoto di M.6.225 03 2013 h.23:02:14 UTC  

Dinamica di circolazione di energia sismica all’interno del sistema modulare e frattale di celle geomorfologiche che modellano la litosfera.

 – L’elettromagnetismo irradiato dai centri geomagnetici delle celle geomorfologiche genera la propagazione di energia sismica all’interno del sistema di modellazione della litosfera.

– La propagazione di elettromagnetismo all’interno del sistema modulare e frattale che modella la litosfera è veicolata da vettori sismici ordinati secondo triangoli geodetici.

– L’interazione elettromagnetica dei vettori sismici genera l’ondata di movimenti che interessa le linee di faglia tettonica.

– Il terremoto si manifesta nel punto in cui le onde elettromagnetiche, irradiate dai centri geomagnetici delle celle geomorfologiche e veicolate dai vettori sismici, si trovano in concordanza di fase, in un luogo in cui si scarica la massima tensione accumulata a causa del movimento delle faglie tettoniche rese attive dall’elettromagnetismo circolante all’interno del sistema.

 

 

Annunci

Ultimi rilevanti terremoti nel mondo

Immagine

VANUATU REGION – 24 03 2013 – h.08:13 – TERREMOTO DI M.6.1

Modello che descrive la dinamica di circolazione di energia sismica all’interno del sistema modulare e frattale composto da celle geomorfologiche circolari che irradiano elettromagnetismo dai loro centri geomagnetici.

L’interazione tra vettori sismici indica i punti di concentrazione di elettromagnetismo, il quale incide sulla linea di faglia tettonica che solca la litosfera nella regione dell’arcipelago di Vanuatu.

Il luogo in cui si manifesta il terremoto è conseguente all’interazione elettromagnetica indicata dai vettori sismici, ordinati secondo triangoli rettangoli geodetici.

 

Terremoti in Italia dal 12 al 19 03 2013

Immagine

Verifica delle corrispondenze tra:

– saturazione elettromagnetica delle celle geomorfologiche e manifestazioni sismiche nel loro interno

– punti d’interazione tra i centri geomagnetici delle celle sature e luoghi della manifestazione sismica

– correlazione dei terremoti tramite vettori sismici e formazione di triangoli rettangoli geodetici

– suddivisione delle celle geomorfologiche in esagoni regolari e distribuzione dei terremoti secondo l’armonica sei.