Terremoti nel mondo: aggiornamento al 24 luglio 2013

 

Immagine

VERIFICA DEI METODI APPLICATI PER DIMOSTRARE LA REGOLARITA’ GEOMETRICA DELLA DINAMICA DI PROPAGAZIONE DELL’ENERGIA SISMICA NEL MONDO

(cliccare sull’immagine per ingrandire)

I terremoti indicati in rosso con circonferenze concentriche bianche si sono verificati nei giorni 19-24 luglio 2013. ma la loro posizione è coerente con il modello dei “triangoli rettangoli geodetici” e il modello dei “vettori sismici”, elaborati per lo scenario mondiale del 15-18 07 2013. (vedi post del 19 07 2013)     

Terremoti in Europa dal 10 al 23 luglio 2013

Immagine

SCENARIO SISMICO:

Nel periodo compreso tra il 10 e il 23 luglio 2013 si è registrato un ciclo di diffusione di energia sismica, derivato dalla vibrazione dell’asse magnetico, che si è manifestata con i terremoti nell’area polare sud (15 07 2013 h.14:03 UTC con M. 7.3 nelle Isole Sandwichs e il 16 07 13 h. 19:41 UTCM. 5.7 nelle Isole Shetlands) e nell’area polare nord con la serie di movimenti sismici di magnitudo 4.1, 4.4, 4.4, 4.4 , 4.3, registrati il 15 07 2013 dalle ore 04:34 alle ore 14:40 UTC sulla Dorsale atlantica nord, nella Regione delle Isole Jan Mayen.

L’Europa è stata interessata dalla vibrazione assiale derivata dai movimenti dell’area polare nord, con ripercussioni tettoniche che hanno generato i terremoti di M. 4.9 del 17 07 2013 in Algeria e M. 5.0 del 21 07 2013 in Italia.

 

 

Terremoti nel mondo dal 15 al 18 luglio 2013

Immagine

SCENARIO SISMICO MONDIALE (cliccare sull’immagine per ingrandire)

I due modelli sono stati elaborati per dimostrare che esistono altri metodi, oltre quello delle celle geomorfologiche, per descrivere la regolarità con la quale si diffonde l’energia sismica nel mondo.

– Nel primo modello sono evidenziati i triangoli rettangoli geodetici e la loro progressione evolvente, determinata dal moto sisncronico della rotazione della Terra intorno al suo asse.

– Nel secondo modello è evidenziato per mezzo dei vettori sismici il ciclo di diffusione di energia sismica dipendente dalla vibrazione dell’asse magnetico terrestre, che incide sullo scorrimento delle placche tettoniche.

Dinamica tettonica e sismica Europa-Africa

Immagine

L’energia sismica, irradiata dai centri geomagnetici delle celle geomorfologiche che compongono il sistema frattale che configura l’area intorno allo Stretto di Gibilterra, incide sul fronte di faglia che interessa tanto l’Oceano Atlantico, quanto il Mare Mediterraneo.