Terremoti nel mondo dal 4 al 23 novembre 2013

Immagine

CIRCOLAZIONE DELL’ENERGIA SISMICA NEL SISTEMA FRATTALE DI

CELLE GEOMORFOLOGICHE CIRCOLARI E MODULARI

Annunci

Terremoti nel mondo: 25 ottobre-08 novembre 2013

Immagine

CIRCOLAZIONE DELL’ENERGIA SISMICA NEL MONDO:

– i terremoti sono correlati tra loro all’interno di un sistema frattale composto da celle geomorfologiche circolari e modulari, che irradiano energia sismica dai loro centri geomagnetici;

– i terremoti si manifestano sulle circonferenze concentriche che si espandono dal centro geomagnetico di ogni cella geomorfologica;

– la propagazione di elettromagnetismo da una cella all’altra avviene tramite i punti di tangenza.

 

 

Geodinamica sismo-tettonica globale

Immagine

CONFRONTO TRA MAPPE MONDIALI

A: SISMICA – tutti i terremoti registrati dal 17 al 31 ottobre 2013 si collocano sulle circonferenze descritte dal modello geometrico di geodinamica sismica globale.

B: TETTONICA – tutti i terremoti registrati dal 17 al 31 ottobre 2013 si collocano sulle circonferenze descritte dal modello geometrico di geodinamica tettonica globale.

 CORRELAZIONE TRA I MODELLI GEOMETRICI A – B

– Il modello geometrico sovrapposto alla mappa sismica A e il modello geometrico sovrapposto alla mappa tettonica B corrispondono, essendo entrambi composti da circonferenze concentriche in espansione dai centri geomagnetici delle macro-celle oceaniche – atlantica (Golfo di Guinea) e pacifica (Arcipelago Tonga)- e dai centri geomagnetici di celle minori, collegate alle maggiori secondo un sistema di tipo frattale.

– Tutto il sistema di tipo frattale, composto da celle geomagnetiche nel modello A e da celle geomorfologiche nel modello B, giustifica il processo dimanico della diffusione dell’energia sismica nel mondo.

Il monitoraggio dell’attività sismica nel mondo, eseguito con i modelli A e B dal 24 al 31 ottobre 2013, dimostra la validità della “teoria delle celle geomagnetiche (per la dinamica sismica) e geomorfologiche (per la dinamica dei movimenti tettonici)”.