Correlazione tra celle geomorfologiche e dinamica sismotettonica

Blog-template-file-place NERO+ ISOLA DI PASQUA e dinamica sismica   psd

INTERAZIONE TRA LA MICRO-ZOLLA DELL’ISOLA DI PASQUA, LA ZOLLA DI NAZCA, LA MACRO ZOLLA PACIFICA E LE ZOLLE TETTONICHE MONDIALI TRAMITE PROPAGAZIONE DELL’ ELETTROMAGNETISMO EMESSO DAI CENTRI GEOMAGNETICI DELLE DISTINTE CELLE, CORRELATE TRA LORO SECONDO UN SISTEMA DI TIPO FRATTALE.

Una serata dedicata alla Synergetic-art di Marisa Grande nel Salotto culturale Samà di Mari D’Elia

001- Presentazione libro Marisa 115-116-117 Blog-template-file-place NERO + TRILOGIA   psd003 - Presentazione libro Marisa 021 A005 - Presentazione libro Marisa 009 A030 - Presentazione libro Marisa 092 A012 - Presentazione libro Marisa 033 A010 - Presentazione libro Marisa 028 A 018 - Presentazione libro Marisa 060 A021 - Presentazione libro Marisa 067028 - Presentazione libro Marisa 084033 - Presentazione libro Marisa 108 A034 - Presentazione libro Marisa 112 A035 - Presentazione libro Marisa 111 A

SERATA AL SAMA’, SALOTTO CULTURALE DI LECCE

CONNUBIO POSSIBILE TRA ARTE E SCIENZA NELLA SYNERGETIC-ART ATTRAVERSO LA FUNZIONE SOCIALE DELL’ARTE

Il 3 ottobre 2014 si è svolta, per iniziativa del Salotto Culturale Samà di Lecce e del Movimento Culturale Synergetic-art, una serata dedicata all’attività di Marisa Grande, artista poliedrica, che in virtù della creatività ha sviluppato linguaggi che creano sinergie possibili tra Arte e Scienza.
Nell’accogliente cornice del Salotto Samà, la presidente Mari D’Elia ha sapientemente curato una scenografica presentazione dell’opera pittorica e declamato alcune poesie dell’artista, creando una magica atmosfera, che ha reso facile il passaggio alla tematica svolta nel libro ‘La precaria armonia del cosmo’, oggetto della presentazione della serata.

Denominatore comune è stato il concetto di armonia, che l’artista ha comunicato con le ‘immagini cosmiche’ della sua pittura attraverso calibrate modulazioni cromatiche ed equilibrati ritmi compositivi, che mutuano in linguaggio contemporaneo i principi propri della classicità.

Nel corso della serata, attraverso un escursus d’immagini da lei elaborate al computer, la stessa  Marisa Grande ha esposto all’interessato pubblico le tematiche trattate nella sua trilogia di saggi edita dalla casa editrice Besa.

Con la sua esposizione ha dimostrato con quanta facilità si possa spaziare dalla storia dell’arte alla cosmologia, all’archeoastronomia, alla geologia e alla dinamica sismo-tettonica, oggetto specifico, quest’ultimo, del saggio ‘La precaria armonia nel cosmo’, pubblicato da Besa nel 2012.

Una personalità, quella di Marisa Grande, che ha fatto della sinergia tra i vari campi del sapere un modus vivendi, applicando il carattere interdisciplinare tanto nell’insegnamento, quanto nel Movimento Synergetic-art da lei fondato nel 1990.

La sua teoria delle ‘Celle geomorfologiche’, circolari e modulari, composte in sistemi di tipo frattale e create dall’irradiazione di elettromagnetismo emesso da centri magnetici, nodi di una griglia naturale dettata dal moto sincronico Terra-Sole, presentata sin dal 2004, scaturisce dagli studi dell’operazione di ponderatio della Terra applicati già dai costruttori di megaliti, come da lei dimostrato nel  primo saggio della trilogia: “L’orizzonte culturale del megalitismo”, Besa 2008, e dall’analisi dei significati dei simboli universali, degli archetipi, della geometria sacra, criptati in un codice di origine astromonica insito in tutte lle forme di scrittura, argomento esposto nel secondo libro da titolo “Dai simboli universali alla scrittura”, Besa 2010.

La teoria sulla dinamica sismo-tettonica, da lei applicata costantemente da due anni nel blog

http://synergeticart. wordpress.com/

richiede solo di essere valutata più attentamente da chi è preposto al potere decisionale nel sancire quali sono oggi i modi migliori, meno indolori e meno dispendiosi, per attivare le opere di prevenzione dalle attuali e future catastrofi naturali.

Il dibattito con il qualificato pubblico ha completato una serata sapientemente orchestrata, condotta con equilibrio e misura su piani inediti, che sicuramente contribuiranno ad attuare le finalità culturali prospettate tanto dal Samà, quanto dalla Synergetic-art.

http://samasalottoculturale.blogspot.it/

http://www.synergetic-art.com/

http://synergeticart. wordpress.com/

Ezio Sarcinella

(Foto di Leon Colonna)

 

 

 

Terremoti rilevanti nel mondo dal 9 al 14 ottobre 2014

Blog-template-file-place NERO+ RILEVANTI TERREMOTI DI OTTOBRE 2014   psd

SISTEMI DI CELLE GEOMORFOLOGICHE LOCALI CORRELATE TRA LORO E CON LE MACRO CELLE MONDIALI SECONDO MODELLI DI TIPO FRATTALE

L’interazione dei flussi di elettromagnetismo irradiato dai centri delle celle geomorfologiche, correlate secondo il sistema frattale, determina il luogo di in cui si verifica un terremoto.

 

 

 

Terremoti nel mondo dal 25 settembre al 9 ottobre

Blog-template-file-place NERO 1 A+ terremoti al 9 10 2014 psd

 

 

 

 

 

 

 

CORRELAZIONE TRA TERREMOTI

Modello A – sistema elettromagnetico frattale

-l’elettromagnetismo emesso dai centri delle celle geomorfologiche circola lungo le circonferenze concentriche e si propaga a macchia d’olio fino alla massima circonferenza di ogni cella

– l’elettromagnetismo che circola lungo le circonferenze concentriche di ogni cella interagisce per mezzo di tangenze con le circonferenze attive delle celle adiacenti

– la correlazione tra terremoti avviene anche a grande distanza per mezzo di circonferenze attive tangenti, regolate da un rapporto proporzionale di tipo frattale.

Modello B sistema elettromagnetico ad armonica sei

– l’elettromagnetismo emesso da un centro di una cella geomorfologica s’irradia per 360 gradi, fino a raggiungere la sua area periferica, generando terremoti che si dispongono nella cella secondo l’armonica sei

– l’interazione tra più celle genera terremoti di maggiore intensità, come il movimento sismico di M. 7.1, seguito da altri di minore magnitudo, avvenuto il 9 ottobre 2014 nel sud-est dell’Oceano Pacifico, per l’elettromagnetismo irradiato dal centro della macro cella sud-est pacifica e da quello circolante sulle circonferenze periferiche di altre macro celle connesse in un sistema modulare e frattale

– la correlazione tra i terremoti nella dorsale atlantica nord e quelli del sud-est dell’Oceano Pacifico è avvenuta per la circolazione dell’elettromagnetismo lungo le circonferenze periferiche di due macro celle adiacenti attive e potenziate   nel loro punto di tangenza dall’elettromagnetismo irradiato dal centro della cella del sud-est asiatico, collocato nel Mare Meridionale Cinese

– l’attivazione dei centri geomagnetici e l’irradiazione di elettromagnetismo avvengono in sequenza in direzione NW – SE lungo il meridiano fondamentale naturale della Terra, descritto da una freccia sulla mappa bidimensionale, ossia lungo la linea elettromagnetica, che descrive un’evolvente sullo sferoide, generata dal rapporto sincronico intercorrente tra il Sole e laTerra.

DEDUZIONI

– la sequenza di terremoti nel mondo avviene per ondate cicliche di elettromagnetismo, che dai poli magnetici traslano lungo l’evolvente del meridiano fondamentale naturale della Terra, attivando in sequenza i centri magnetici delle macro celle geomorfologiche, i quali, a loro volta, irradiano energia sismica fino alle grandi distanze, generando terremoti nei punti di maggiore stress sismo-tettonico, accumulato per una continua sollecitazione elettromagnetica modulata dalla vibrazione ad armonica sei.