Scenario sismico in Euroasia: febbraio 2015

Blog-template-file-place NERO+ COMPARAZIONE TERREMOTI-13 28 FEBBR. 2015   psd

VALIDITA’ DEL MODELLO CHE DESCRIVE LA DINAMICA DI PROPAGAZIONE DI ENERGIA SISMICA PER MEZZO DI VETTORI ORTOGONALI CHE SI IRRADIANO DA PUNTI DI FRATTURA SISMOTETTONICA DELLA LITOSFERA.

IL MODELLO PER VETTORI SISMICI COADIUVA E SUPPORTA LA TEORIA DELLE CELLE GEOMORFOLOGICHE

Annunci

Terremoti in Euroasia

Blog-template-file-place NERO 1+ COMPARAZIONE TERREMOTI EUROASIA AL 19 02 2015  psd

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I MODELLI A E B DESCRIVONO LA DINAMICA SISMICA IN EUROASIA PER MEZZO DEI METODI DI:

TRIANGOLAZIONE GEODETICA

CELLE GEOMAGNETICHE E GEOMORFOLOGICHE

SUL MODELLO A, ELABORATO IL 13 FEBBRAIO 2015 CON IL METODO DEL COLLEGAMENTO TRA TERREMOTI PER MEZZO DI VETTORI SISMICI CHE DESCRIVONO TRIANGOLAZIONI GEODETICHE ELETTROMAGNETICAMENTE ATTIVE E’ STATO SOVRAPPOSTO UNO SCHEMA SINTETICO DELLE CELLE GEOMORFOLOGICHE RIPORTATE NEL MODELLO B, ELABORATO IL 19 FEBBRAIO 2015.

MODELLO B ELABORATO IL 19 FEBBRAIO 2015

SUL MODELLO A, ELABORATO IL 13 FEBBRAIO 2015, IN DATA 19 FEBBRAIO 2015 E’ STATO SOVRAPPOSTO  IL MODELLO B ELABORATO CON IL METODO DELLE CELLE GEOMORFOLOGICHE MODULARI, CORRELATE TRA LORO SECONDO IL SISTEMA FRATTALE.

IL MODELLO B DESCRIVE LA DINAMICA SISMICA PER MEZZO DI CIRCONFERENZE GEOMAGNETICHE NELLE QUALI:

– l’elettromagnetismo irradiato dai centri delle celle geomagnetiche si estende a “macchia d’olio” e circola lungo circonferenze concentriche sulle quali si verificano fratture tettoniche e terremoti;

-il passaggio dell’energia sismica da una cella all’altra avviene attraverso circonferenze adiacenti di grandezza inversamente proporzionale.

I DUE MODELLI APPLICATI IN ENTRAMBE LE MAPPE DIMOSTRANO LA VALIDITA’ DEI DUE METODI IMPIEGATI  (TRIANGOLAZIONE GEODETICA E CELLE GEOMORFOLOGICHE) NELLA DESCRIZIONE DELLA DINAMICA SISMICA.